In Evidenza

  • IL MODELLO EAS PER LE A.S.D.

    Giovedì, 16 Gennaio 2014 09:30
    (estratto dal corso: COME GESTIRE UNA ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA) Una volta redatto l’atto costitutivo e lo statuto, fatta la registrazione e ottenuto il codice fiscale e/o la Partita IVA, l’a.s.d. deve presentare all’Agenzia delle Entrate il modello EAS, entro 60 gg. dalla data di costituzione, esclusivamente in via telematica. Questo…
  • IMPORTANTE (E BRUTTA) NOVITA’ PER LE ASSOCIAZIONI IN REGIME FORFETARIO L. 398/1991

    Venerdì, 15 Novembre 2013 07:25
    IL DISEGNO DI LEGGE PER LA RIFORMA DEL TERZO SETTORE 1 – Inquadramento generale In data 22/8/2014 il Governo ha presentato alla Camera dei Deputati il disegno di legge concernente “Delega al Governo per la riforma del terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale”. Il…


Consulenza Enti Non Profit

E’ opinione diffusa che la generalità degli enti non profit siano, oggi più di qualche anno fa, “sotto pressione” per vari motivi.

Da un lato le richieste dei soci e dei vari stakeholder, diventano sempre più articolate e complesse, richiedendo quindi maggiore capacità, impegno e qualificazione dei volontari e degli operatori. 

Il rapporto con gli enti pubblici è sempre più appesantito da procedure burocratiche lunghe e difficili, pur in presenza di risorse calanti. 

L’Agenzia delle Entrate ha avviato numerosi controlli, forte della nuova banca dati derivante dai modelli EAS, richiedendo agli enti non profit il rispetto rigoroso di molte formalità fiscali, contabili e gestionali. D’altra parte il fisco considera il settore non profit come uno dei vari serbatoi da cui recuperare denaro, in quanto composto (anche) da potenziali evasori fiscali. Oggi più di ieri è forte il rischio di essere colpiti da accertamenti fiscali, con pesanti richieste per imposte e sanzioni, che finiscono fatalmente per coinvolgere personalmente anche i Presidenti (e il loro patrimonio).

Tutto questo porta a concludere che, oggi a differenza del passato, per operare nel mondo non profit non basta solo la passione (che ci vuole sempre !), ma occorre anche molta preparazione e continuo aggiornamento su molti fronti.

Per questo motivo è imprescindibile operare in modo informato, con il supporto di professionisti qualificati. 

Il dott. Tiziano Cericola è iscritto all’Ordine dei Dottori Commercialisti di Ravenna, al Registro dei Revisori Legali e all’elenco dei Revisori degli Enti Locali; da oltre 25 anni svolge l’attività professionale nei confronti di enti non profit, oltre che di aziende ed enti pubblici.

Lo studio e la collegata società di servizi GRANDE ALA s.r.l. sono in grado di fornire consulenza, formazione e assistenza a tutti i tipi di enti non profit: organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, circoli ricreativi, associazioni sportive dilettantistiche, s.r.l. sportive dilettantistiche, associazioni culturali, università per gli adulti, ONLUS, parrocchie ed altri enti ecclesiastici, fondi sanitari integrativi, società di mutuo soccorso, fondazioni.